in viaggio

Dolenti in movimento

in movimento

 

“Càpita di doversi dire addio. Càpita che per settimane, mesi, ci si prepari, lo si sappia già, ci si senta pronti. Càpita però che il giorno in cui effettivamente ci si saluta, ci si scopra sguarniti, improvvisamente consapevoli che non c’è ritorno, e che quella cosa che chiamavate disagio ora diventa dolore. Quel giorno, inevitabilmente, bisogna cucinare, festeggiare. Si può festeggiare il dolore? Si deve. Quella fitta al cuore, quel peso dentro, sono la testimonianza che quel che doveva accadere è accaduto, che si è mosso il piede per fare un passo, il primo, su una nuova via. La lacerazione dell’abbandono c’è, e quella nessuno la può evitare. Ma dopo tanto tempo a dolersi immobili, bisogna riconoscere che oggi, stasera, siamo dolenti in movimento.”

(fonte : http://www.simoneperotti.com/wp/cibo/)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...